Oggi abbiamo portato cibo a questa comunità di bianchi poveri.Sono un centinaio di persone, il posto si chiama “Place of Hope” (luogo di speranza). Nonostante siano poveri il posto è pulito, con la loro chiesetta, il pollaio,e la fornace a legna per scaldare l’acqua. La gente è molto educata, riservata e grata per l’aiuto. Così non aiutiamo solo le persone di colore ma chiunque, compreso i bianchi poveri, che sono in aumento.

Di Roby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.